Gioco tradizionale: assedio al castello

Gioco tradizionale: Assedio al Castello


gioco tradizionale

GIOCO TRADIZIONALE: ASSEDIO AL CASTELLO

ELEMENTI DEL GIOCO

  • Castello di legno alto due metri con dodici finestre, sulle quali sono raffigurati sei balestrieri rossi e sei balestrieri gialli
  • Un cavalletto porta balestre
  • Due balestre di legno con tappo rosso di sicurezza
  • Quattro frecce colorate, due gialle e due rosse
  • Un re di legno

INDICAZIONI

  • Età: dai 5 anni ai 120 anni
  • Partecipanti: 2 giocatori
  • Durata: mediamente 10 minuti

COME SI GIOCA

Alternativamente i due giocatori, con la balestra, scagliano la proprie frecce verso il castello, cercando di colpire i balestrieri alla finestre. Chi ha le frecce rosse dovrà colpire i balestrieri rossi, chi ha le frecce gialle dovrà colpire i balestrieri gialli. Se un giocatore colpisce, per errore, il balestriere dell’avversario, il colpo è valido e il gioco continua. Chi riesce a colpire tutti i balestrieri, del proprio colore, può tentare di aprire la porta del castello, sempre a colpi di freccia. Dietro la porta del castello c’è il Re rimasto a presidiare il castello. Chi colpisce il Re ha vinto. E’ chiaro che il giocatore che non ha ancora colpito tutti i propri balestrieri, non può colpire il Re.


Questo gioco può essere utilizzato sia per le Feste di piazza che per i Compleanni.